Corona per 3ds Max Corso Upgrade da V-Ray

Il corso insegna come sfruttare al massimo le potenzialità di Corona Renderer, provenendo da V-Ray della Chaos Group.

Corona per 3ds Max | Corso Upgrade da V-Ray è Il corso che insegna come sfruttare al massimo le potenzialità di Corona Renderer, il giovane motore di render che emerge dagli altri grazie alla sua velocità, praticità e qualità visiva, provenendo da V-Ray della Chaos Group. In sole due giornate, dallo sviluppo intensivo, verranno affrontati tutti gli argomenti che permettono di effettuare una migrazione senza problemi da un software all’altro.

Ogni argomento trattato in Corona per 3ds Max | Corso Upgrade da V-Ray è corredata da esempi ed esercitazioni specifiche che dimostrano la funzionalità di Corona, comparata alla funzione equivalente di V-Ray. Dove ci fossero approcci completamente differenti, viene dimostrato il funzionamento con Corona Renderer. Verranno infine condivise delle considerazioni per il render di fotogrammi di animazione, il denoising, e la creazione di immagini e animazioni per la realtà virtuale e la realtà aumentata.

100€ per confermare l'iscrizione. Il resto solo se soddisfatto.

Sconti crescenti (fino al 20%) per chi viene accompagnato.

Classi di massimo 8 persone. Possibilità di corsi one to one.

Utilizzo di PC e software compreso nel prezzo.

Senior Official Instructor per ogni corso.

Autodesk Training Center. Autodesk Certification Center.

Puoi pagare con Carta di credito, PayPal o Bonifico bancario.

Date e sedi

Al momento non sono presenti corsi attivi.

Scrivici all'indirizzo formazione@4mgroup.it. Le nostre sedi sono a Milano, Roma, Como, Torino, Brescia, Pisa e Reggio Emilia. Consulta il calendario per altri corsi in programma.

Programma

Primo Giorno

  • Impostazione del motore di render Corona e sue schede dedicate (Scene, Performance, System)
  • Le luci di Corona: luci artificiali e luce solare (CoronaLight vs V-Ray Lights)
  • Esempi di illuminazione Studio, Interni ed Esterni
  • Utilizzo della libreria di materiali integrata, per velocizzare il flusso di lavoro e la definizione di nuovi materiali (Corona Material Library vs V-Ray Material Library)
  • Creazione di materiali complessi
  • Impiego del Corona Virtual Frame Buffer (VFB) per gestire in tempo reale la Color Correction, e per confrontare soluzioni diverse.
  • Gestione dei parametri dei materiali SubSurfaceScattering, per simulare materiali quale cera, liquidi, nuvole, pelle, ecc.
  • Gestione della telecamera e dei suoi parametri per simulare effetti come sfocatura di campo, motion blur e molto altro
  • Utilizzo di sorgenti luminose (CoronaLight, CoronaLight IES, Corona Sun and Sky, LightMtl, ecc. vs V-Ray Lights)
  • Utilizzo dei Portals (CoronaPortal vs V-Ray Portal)
  • Creazione e utilizzo di luci volumetriche
  • Tecniche di ottimizzazione delle prestazioni per mantenere tempi di render rapidi, anche con molte fonti luminose
  • Illuminazione da immagine (Corona Bitmap vs 3ds Max/V-Ray Bitmap)
  • Illuminazione attraverso HDRI (V-Ray HDRI vs CoronaBitmap)
  • Attivazione e gestione del rendering in tempo reale (V-Ray RT vs Corona DR)
  • Utilizzo dei Proxy (Corona Proxy vs V-RayProxy)

Secondo Giorno

  • Tecniche di rimozione del rumore tramite l’algoritmo di Denoising
  • Modifica delle luci in postproduzione, grazie al LightMix
  • Esempi di utilizzo di mappe sofisticate quali CoronaDistanceMap e CoronaAO per ricreare sui nostri modelli effetti realistici quale bagnato, sporco e usurato.
  • Creazione di materiali per simulare in maniera realistica tappeti, peli o capelli tramite CoronaHairMaterial (CoronaHair vs V-Ray Hair and Fur)
  • Randomizzazione di texture grazie CoronaUvwRandomizer
  • Tecniche di mappatura. Confronto tra la mappatura di Corona e quella di V-Ray. Proiezione di diverse texture tramite la mappa Triplanar, senza la necessità di mappature.
  • Creazione di smussi tramite la mappa RoundedEdges
  • Distribuzione di grandi quantità di oggetti quali alberi, cespugli, fili d’erba o qualsiasi altra cosa tramite CoronaScatter (confronto con V-RayScatter).
  • Renderizzazione con Corona per la Realtà Virtuale (VR).