Unreal Engine per l'Automotive, Aerospace e Naval Industry Corso Completo

Unreal Engine é la scelta giusta per coloro che desiderano realizzare immagini o animazioni fotorealistiche e scene interattive per l'AR e la VR.

Unreal Engine per l'Automotive, Aerospace e Naval Industry | Corso Completo è il corso completo per chi voglia approcciarsi in modo professionale all’utilizzo di Unreal Engine per la visualizzazione per i settori Automotive, Aerospace e Naval.

In origine Unreal Engine é stato concepito per essere utilizzato come motore di gioco per lo sviluppo di videogames, tuttavia, ad oggi, il suo impiego è piú ampio e riguarda numerosi settori (industriale, architettonico, cinematografico, ecc.) poiché fornisce soluzioni altamente tecnologiche ed interattive. Dalle ‘semplici’ immagini ed animazioni fotorealistiche, gli utilizzi piú diffusi riguardano la creazione di configuratori di prodotto e di applicazioni per la realtà aumentata e la realtà virtuale.

Unreal Engine per l'Automotive & Aerospace Industry | Corso Completo fornisce gli strumenti per creare immagini fotorealistiche e scene interattive in cui l’osservatore/utente puó, in tempo reale, eseguire azioni all'interno della scena virtuale come, ad esempio, accendere/spegnere le luci in vari ambienti, spostare/ruotare oggetti come portiere, flap, cofani, alberi a camme, ruote, ecc.

A partire da modelli 3D già realizzati, lo studente viene condotto con gradualità lungo l’efficace flusso di lavoro per realizzare rendering di veicoli e velivoli ed apprendere il linguaggio di programmazione utile a rendere interattivi i modelli tridimensionali.

Lo studente al termine del corso sarà in grado di:

  • Configurare l’interfaccia di lavoro ed utilizzare i principali comandi di navigazione nello spazio di lavoro.
  • Importare un modello 3D di veicolo, velivolo e/o nave/natante realizzato con 3ds max, Creo Parametric, Inventor, CATIA, Solidworks, Fusion 360, Rhino e altro ancora, utilizzando i formati FBX Datasmith.
  • Realizzare una ambientazione credibile e realistica con l'utilizzo di Assets 3D e della tecnologia Nanite per presentare al meglio il modello 3D
  • Imparare a gestire al meglio i parametri di camera per valorizzare il progetto.
  • Impostare e gestire l’illuminazione diretta ed indiretta (global illumination) tramite gli algoritmi avanzati di Unreal Engine.
  • Creare materiali fotorealistici per la massima qualità nel rendering e nell'animazione.
  • Scegliere la configurazione ottimale dei parametri per l'ottenimento di immagini prive di difetti ed artefatti visivi.
  • Eseguire interventi migliorativi sull’immagine finale, in post-produzione utilizzando Photoshop e i Render Elements.
  • Creare animazioni di qualità professionale sfruttando il Sequencer.
  • Sviluppare scene interattive dove eseguire azioni (es. cambio materiale di una carrozzeria, della fusoliera, accendere/spegnere le luci, aprire/chiudere porte, boccaporti, ecc.).

100€ per l'iscrizione. Il resto, dopo la prima lezione, se soddisfatti.

Sconti crescenti (fino al 20%) per chi viene accompagnato.

Classi di massimo 8 persone. Possibilità di corsi one to one.

Utilizzo di PC e software compreso nel prezzo per i corsi in presenza.

Senior Official Instructor per ogni corso.

Autodesk Training Center. Autodesk Certification Center.

Puoi pagare con Carta di credito, PayPal o Bonifico bancario.

Date e sedi

15, 17, 19, 22, 24, 26, 29, 31 luglio 2024 | Webinar Online

., . - Webinar Online (.)

32 ore | 08.30 - 12.30

Aziende: 1.190,00 € + IVA

Privati: 1.090,00 € IVA inclusa

Studenti: 926,50 € IVA inclusa

Vorresti questo corso più vicino a te?

Scrivici all'indirizzo formazione@4mgroup.it. Le nostre sedi sono a Milano, Roma, Como, Torino, Brescia, Pisa e Reggio Emilia. Consulta il calendario per altri corsi in programma.

Programma

Lezione 1:

Installazione e configurazione di Unreal Engine:

  • Installazione dell’applicazione Epic Games e di Unreal Engine 5.4.
  • Marketplace: Assets e plugins. Come scaricarli e quando utilizzarli.
  • Differenze e vantaggi di Unreal Engine rispetto ai render engine piú utilizzati del momento (V-Ray e Corona Renderer).

Template e Directory di progetto:

  • Templates preinstallati per non partire sempre da zero.
  • Creazione di una cartella progetto e gestione dei files.
  • Panoramica dell’Interfaccia del software (Content Browser, Outliner, Place Actors panel, ecc.):
  • Impostazione delle preferenze utente per l'utilizzo di Unreal Engine.
  • Navigazione nell'ambiente 3D.
  • Configurazione dello spazio di lavoro (Workspace).
  • Scorciatoie da tastiera.

Modellazione 3D di base all'interno di Unreal Engine:

  • Primitive di base.
  • Presentazione della modalità Modeling.

Importazione Asset 3D da altri sistemi di modellazione 3D:

  • Utilizzo del plugin Datasmith.
  • Esempi: importazione file da 3ds Max, Inventor, Creo Parametric, CATIA, Fusion 360, SolidWorks, Rhino, ecc.
  • Gestione dei parametri di importazione.
  • Utilizzo del formato FBX per l’importazione di Asset 3D Animati.
  • Esempi: importazione di asset animati (alberi, persone, autovetture, ecc.).
  • Differenze tra l'utilizzo di Datasmith e il formato FBX.

Lezione 2:

Struttura del progetto e suddivisione in livelli:

  • Gestione avanzata dei contenuti della cartella progetto mediante il Content Browser.
  • Creazione di nuovi livelli per l'ottimizzazione del progetto.
  • Gerarchia dei livelli e differenze tra Master e Instanced Level.
  • Gestione della riproduzione dei livelli.

Illuminazione della scena:

  • Creazione e gestione della luce naturale – Directional light.
  • Creazione della volta celeste mediante Skylight e Sky Atmosphere (attivare parametro).
  • Gestione delle nuvole volumetriche (Volumetric Clouds) per illuminazione e riflessi ancor più realistici all’interno della scena.
  • Differenze tra luci statiche e luci dinamiche e loro campo di utilizzo.

Ottimizzazione del modello 3D:

  • Gestione avanzata del numero di poligoni di un modello 3D mediante il Nanite.
  • Variazione del numero di poligoni mediante i LODs per alleggerire la visualizzazione del modello 3D.
  • Nanite vs LODs: quale scegliere?

Lezione 3:

Calcolo dell’illuminazione diretta ed indiretta

  • Global Illumination: Lumen vs GI precalcolata.
  • Utilizzo delle LightMap per la verifica della qualità del calcolo della Global Illumination.
  • Impostazioni CPU & GPU Lightmass.
  • Le varie tipologie di sorgenti luminose artificiali.
  • Utilizzo di sorgenti luminose da profili fotometrici realistici (profili IES).

Creazione di una Dark Room per la visualizzazione di un’autovettura.

Utilizzo camere virtuali per la gestione dell’inquadratura e delle animazioni:

  • Creazione del Cinecamera Actor e modifica parametri della fotocamera virtuale.
  • Gestione parametri di esposizione e dell'obiettivo mediante il PostProcess Volume.
  • Animazione di un Cinecamera Actor mediante il Sequencer.
  • Movimento di una camera lungo un percorso identificato da una Spline.

Lezione 4:

Modellazione 3D dell'Environment:

  • Utilizzo della modalità Landscape per la modellazione a layers del terreno.
  • Impiego di strumenti per la modellazione organica del terreno.
  • Creazione di Blend materials per il texturing avanzato delle differenti tipologie di terreno (roccioso, sabbioso, paludoso, innevato, ecc.).
  • Utilizzo di Blueprint per la modellazione parametrica di fiumi, laghi, montagne, strade, ecc. con i plugins Water e Landmass.
  • Utilizzo della modalità Foliage per lo scattering della vegetazione (alberi, erba, siepi, ecc.).
  • Nanite – strumento di ultima generazione impiegato per la gestione ottimizzata delle geometrie nella Viewport.
  • Importazione di Assets altamente realistici con il plugin Quixel Bridge.

Lezione 5:

Creazione Materiali fotorealistici:

  • Creazione Master Material e definizione dei parametri all’interno del Material Editor.
  • Differenze tra materiale Master e materiale Instanced.
  • Utilizzo delle mappe di Unreal per realizzare materiali ancor piú realistici. caratterizzati da riflessioni, irregolaritá superficiali, ecc.
  • Creazione di materiali dinamici (acqua, foglie alberi, …).
  • Creazione di una libreria materiali da riutilizzare per tutti i tuoi progetti.
  • Creazione di un Decal Master Material.

Setup dei parametri di rendering:

  • Gestione parametri degli algoritmi di calcolo della Global Illumination.
  • Definizione della qualità Anti-Aliasing per l’ottenimento di un’immagine di qualità.
  • Baking delle luci. Ambiti di Utilizzo e loro limitazioni.

Post-produzione. Render Elements e Photoshop:

  • Predisposizione dei Render Elements piú utilizzati.
  • Salvataggio immagini e formati disponibili in Unreal Engine.
  • Importazione di immagini in serie (tiff / exr) all’interno di Photoshop.
  • Interfaccia di lavoro di Photoshop e strumenti utili alla post-produzione.
  • Livelli, filtri e maschere per realizzare interventi migliorativi sul rendering finale.

Lezione 6:

Scripting, Blueprints e interazioni:

  • Concetti di base sulla progettazione mediante Blueprints.
  • Creazione primo Blueprint – Event Trigger.
  • Creazione e tipologia dei Triggers.
  • Codifica Blueprint per la sostituzione del materiale a seguito di click con il mouse (On-click Event).
  • Codifica Blueprint per la sostituzione della geometria a seguito di click con il mouse (On-click Event).

Lezione 7:

Animazione e Sequencer di Unreal Engine:

  • Concetti preliminari di Animazione.
  • Utilizzo della funzione Autokey per la creazione rapida delle chiavi di animazione.
  • Esempio: movimenti di camera – Drone.
  • Creazione manuale di Keyframe per il controllo totale dell’animazione.
  • Esempio: animazione del sole per creare effetti Timelapse.

Lezione 8:

  • Creazione di un configuratore di prodotto:
  • Creazione di un' interfaccia HMI (Menù Widget) per l'utilizzo dell’applicazione.
  • Impostazione dei pulsanti interattivi (Widget) e delle loro funzionalità.
  • Creazione del pacchetto e compilazione dell’applicazione per l'utilizzo su piattaforme Windows e Android (Building).

Caratteristiche

A chi si rivolge

Unreal Engine per l'Automotive, Aerospace e Naval Industry | Corso Completo é il corso ideale per chi, operando nella industria automotive, aerospace e navale, conoscendo già un software di modellazione 3D, vuole aggiungere le competenze su Unreal Engine. Esso si rivolge a chi abbia una seppur breve esperienza con un motore di render classico, quali mentalray, V-Ray, Arnold, Maxwell Render, Penguin, ecc. e voglia cominciare ad utilizzare in modo professionale Unreal Engine, per la creazione di render ad alto impatto emozionale, di qualsiasi tipo. Il corso è consigliato, anche a studenti politecnici e di arti grafiche, ingegneri, designers, illustratori e appassionati del mondo della Computer Grafica.

Requisiti

Per frequentare con profitto Unreal Engine per l'Automotive, Aerospace e Naval Industry | Corso Completo viene richiesta una conoscenza media dei PC, discreta capacità di operare in ambiente Windows o, macOS. Nozioni di modellazione 3D con uno dei prodotti 3ds Max, Inventor, SolidWorks, CATIA, Rhino. I requisiti fondamentali sono quindi passione per l’argomento, impegno nelle esercitazioni e costanza nell’approfondire le tematiche del corso.

Learning skill

Rendering fotorealistico

90%

Configuratori di prodotto

80%

Applicazioni di grafica 3D Interattiva

85%